Silver Wind: da Londra a Reykjavik 2018


Descrizione.

Perfetta interprete dello stile Silversea, Silver Wind è una delle navi più eleganti e raccolte, dove il ridotto numero di ospiti e gli accoglienti spazi dal servizio altamente personalizzato si integrano alla perfezione con gli ambienti destinati all’intrattenimento, al benessere e con quelli di coperta.
Cene all’aperto con vista panoramica sull’oceano. Accoglienti spazi lounge per un cocktail con gli amici. Eperienze culinarie impareggiabili nell’unico ed esclusivo Wine Restaurant di Relais & Châteaux. Spettacoli e musica dal vivo. Un rilassante bagno in piscina o un’elettrizzante serata al casinò. Ed infine la lussuosa comodità della tua suite dopo un giorno passato a vedere luoghi meravigliosi.
Questo e molto altro fa sì che i nostri ospiti chiamino Silver Sea la loro “ Casa lontano da casa”.

 

 

Itinerario di Viaggio.

La storia di Londra fa capolino a ogni angolo. Se la città ospitasse soltanto I suoi famosi monumenti – la Torre di Londra o il Big Ben– manterrebbe comunque il suo posto tra le città più belle del mondo. Ma Londra è molto di più. Le fondamenta della peculiarità e della tradizione di Londra persistono. Il “British bobby” è sempre presente. Gli alti, rossi, autobus a due piani continuano ad ingombrare le strade. E poi, ovviamente, c’è il più evidente collegamento vivente con il passato: la Famiglia Reale con il suo elegante sfarzo. Londra, in continuo cambiamento, è sicuramente una delle città più interessanti del momento.

L’energia che sprigiona dal porto di questa città di resort, centro di yacht e polo commerciale è solo un’aggiunta al suo fascino. Nel XVIII secolo Falmouth era il principale porto postale per il Nord America e a Flushing, un villaggio dal lato opposto dell’isolotto, sono ancora visibili le case ricoperte di lastre d’ardesia costruite da prestigiosi comandanti di navi postali. Un servizio di traghetti oggi collega le due città. A Costum House Quay si trova la “King’s Pipe”, un forno dove veniva bruciato il materiale di contrabbando confiscato.

Waterford, la più grande e antica città dell’Irlanda sudorientale, fu fondata dai vichinghi nel IX secolo e presa con la forza dall’invasore normanno Strongbow nel 1170. La città resistette agli attacchi di Cromwell nel 1649, ma capitolò l’anno seguente. Non prosperò più fino al 1783, quando George e William Penrose si ripromisero di creare “ vetro flint liscio e tagliato, utile e ornamentale”, e così diedero il via a un’industria di lavorazione del vetro senza eguali. La produzione cessò dopo la crisi del 2008, ma la Waterford Crystal è recentemente risorta in una versione più piccola a The Mall.

Chiedete a un qualsiasi “Dubliner” come se la passi e potreste sentire echeggiare uno dei versi più citati di W.B.Yeats: “Tutto è cambiato, cambiato del tutto”. Non importa che il fenomeno decennale della “Tigre Celtica” sia stato velocemente seguito dalla Grande Recessione, per i visitatori Dublino sarà sempre una delle mete urbane più apprezzate e popolari. Che vogliate godervi la vecchia o la nuova Dublino, incontrerete in ogni caso una città colosso dell’intrattenimento, il che è sorprendente se si considerano le sue dimensioni ridotte. Tuttavia, è ironico e rivelatore che Joyce abbia scelto Dublino come sfondo per “Ulisse”, “Gente di Dublino” e “Il Ritratto dell’artista da giovane”, dipingendola come la città centro della paralisi, dove niente davvero sarebbe mai cambiato.

Prima che i colonizzatori Inglesi e Scozzesi arrivassero nel 1600, Belfast era un piccolo villaggio chiamato Béal Feirste (“guado di sabbia”) appartenente al clan O’Neill. Con l’avvento del periodo dei colonizzatori, Sir Arthur Chichester ricevette la città dalla Corona Inglese e suo figlio fu nominato Conte di Donegall. Gli Ugonotti che scappavano dalla persecuzione francese si stabilirono qui vicino, portando le loro abilità di filatori di lino. Nel XVIII secolo, Belfast attraversò una fase di espansione incredibile, con la popolazione che si raddoppiava ogni dieci anni.

Il pittoresco porto di Tobermory è animato da colorati caffè, case e negozi; situata sulle Ebridi Interne, è la capitale dell’Isola di Mull. È possibile che riconosciate le colorate facciate delle case, perché sono state utilizzate in numerosissime serie tv. C’è sempre una nuova storia da scoprire qui, ad esempio la leggenda che racconta di un galeone spagnolo affondato e brulicante d’oro.

Ullapool è la base ideale per esplorare la contea di Sutherland, facendo crociere nella natura, specialmente alle Isole Summer. La città fu fondata sulle sponde del lago di Broom nel 1788 come stazione di pesca per le aringhe. C’è ancora qualche nave da pesca, così come yacht e navi straniere. Una vibrazione metropolitana pervade Ullapool quando gli equipaggi delle navi riempiono i pub e quando i traghetti da Lewis partono o arrivano.

L’isola di Lewis e Harris è la più settentrionale e la più grande delle Ebridi Esterne. L’unica città significativa dell’isola, Stornoway, è situata su un porto quasi completamente circondato da terra nella costa orientale di Lewis. È la capitale portuale dell’arcipelago e il centro culturale dell’isola. Oltre a un numero sempre maggiore di ottimi ristoranti, Stornoway ha interessanti attrazioni storiche, tra cui le pietre erette di Callanish. Le isole vantano anche abbondanza di fauna rara.

La piccola cittadina di Djupivogur, nella parte sudest dell’Islanda, è uno dei punti più facilmente raggiungibili del paese dall’Europa. La testimonianza di questo è visibile nella presenza di un luogo di smercio costruito nel XVI secolo. Nell’era moderna la pesca è ancora importante, ma il turismo sta crescendo sempre di più. La vicina Bulandsnes ha una rinomata oasi avicola e Papey Island ospita enormi colonie di pulcinelle di mare. Nei pressi si trova anche il Parco Nazionale Vatnajökull, il più grande dell’Europa, che ricopre il 13% dell’Islanda.

Reykjavík, centro e sede del governo islandese, ospita la metà della popolazione dell’isola. Sita su una baia sovrastata dal monte Esja, con le sue sfumature in continuo cambiamento, Reykjavík è una città dai colori accesi, le case in tonalità pastello e i tetti rossi, blu o verdi. In contrasto alla campagna quasi priva di alberi, la città presenta molte betulle, sorbi, salici, pioppi pini e abeti rossi. Il nome deriva dalla parola islandese per “fumo”, “reykur” e “baia”, “vik”.

1. Falmouth, Inghilterra;2. Djupivogur, Islanda;3. Londra, Inghilterra



Quota di partecipazione.

13 GIORNI / 12 NOTTI
A partire da:

6850 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

Partenze in fase di definizione.

Note e informazioni.

Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

                    Sistemazione in cabina Vista Suite;

                    Formula All-Inclusive: bevande e cibo in suite ed in tutti i locali della nave;              

                    Trasporto dal porto di attracco alla città nei porti principali;

                    Servizio in camera 24 ore;

                    Wi-fi su tutta la nave;

                    Occasioni di intrattenimento e di arricchimento;

                    Servizio maggiordomo;

                    Mance.

 

La quota non comprende:

                    Volo dall’Italia per la città d’imbarco e viceversa;

                    Notti supplementari;

                    Trasferimenti da/per l’aeroporto.

 

 

 

 

You may also like

Silver Whisper: da Fort Lauderale a San Francisco

 Perfetta fusione di internazionalità e intimità, Silver Whisper regala ai suoi ospiti i vantaggi delle piccole imbarcazioni e al tempo stesso i servizi all inclusive e altamente specializzati che contraddistinguono la fama della compagnia.Leggermente più grande di Silver Cloud e Silver Wind, Silver Whisper conserva intatto l’inconfondibile stile Silversea.Il Comfort di un grande resort. Le […]

Silver Cloud Expedition: da Kristiansund a Longyearbyen, Isole Svalbard

Dopo un completo restyiling, Silver Cloud diventerà la più spaziosa e confortevole nave da crociera in mari ghiacciati. Le sue spaziose suite, le sue destinazioni e il suo servizio senza pari la rendono veramente unica nel suo genere. Cinque opzioni ristorative, tra cui il ristorante Relais&Châteaux, stuzzicheranno il vostro palato e, poiché l’ottanta per cento […]

Silver Shadow: da Hong Kong a Tokyo

Il pluripremiato comfort in suite di  Silver Shadow la colloca a un livello superiore per il suo rapporto spazio/passeggero tra i più elevati al mondo, per la cordiale ospitalità dello staff e per la meravigliosa atmosfera che regna a bordo fatta di esperienze autentiche, piaceri semplici e momenti condivisiLeggermente più grande di Silver Cloud e Silver […]