Silver Spirit: Copenhagen e Fiordi Norvegesi


Descrizione.

 La Silver Spirit combina le pluripremiate caratteristiche delle crociere di lusso Silversea con ancora più comfort ed eccitanti nuove possibilità d’intrattenimento: le sei possibilità ristorative tra cui un sushi bar e un supper club ispirato a quelli degli anni 30, la Spa di 770 metri quadrati e l’ampia piscina, le vasche idromassaggio e le più grandi suite della flotta Silversea dotate nel 95% dei casi di veranda privata. Senza venir meno al servizio impeccabile e alla discrezione tipiche di Silversea, Silver Spirit offre un’atmosfera conviviale e vivace per viaggiatori cittadini del mondo, che apprezzano una maggior varietà di intrattenimenti a bordo, ma che non vogliono rinunciare al servizio personalizzato.
Questo e molto altro ancora renderanno il viaggio a bordo di Silver Spirit un’esperienza unica e irripetibile
 

 

Itinerario di Viaggio.

Il Regno di Danimarca è il ponte geografico tra la Scandinavia e l’Europa. Villaggi di legno e fattorie convivono con cittadine e città, dove sono i pedoni a scandire il ritmo, non il traffico. Nella capitale, Copenhagen, København in Danese, le madri parcheggiano i passeggini fuori dalle pasticcerie mentre i caffè all’aperto si riempiono di bevitori abituali di cappuccino, e alti Danesi pedalano al lavoro in corsie dense di traffico di biciclette. La città era una colonia di pescatori fino al 1557, quando Valdemar il Grande la donò al Vescovo Absalon, il quale costruì un castello sul sito attuale del parlamento, Christiansborg. Crebbe poi come centro commerciale del Mar Baltico, diventando conosciuta prima come købmændenes havn (porto dei mercanti), ed infine come København.

Una delle ferrovie più scenografiche dell’Europa si arrampica nelle montagne tra le città di Mydral e Flam, un luogo meraviglioso per passare una piacevole giornata.Gudvangen, sulle sponde del Sognefjord, si trova ai piedi di ripide scogliere che si ergono per oltre 1600 metri sopra il livello del mare e immerse nelle acque del fiordo, uno dei più profondi della regione. Montagne innevate, promontori verdi e veli di cascate caratterizzano il paesaggio verticale sulla rotta per Gudvangen. Il fiordo è così stretto a tratti che durante l’inverno il sole non raggiunge la valle. Nell’area si trovano anche caverne bianche e stavkirke, chiese medievali interamente costruite in legno, sorvegliate e protette da incisioni di troll e dragoni realizzate da antichi Vichinghi.

La città costiera di Alesund è la capitale commercial del distretto di Møre og Romsdal. In particolare, è famosa per i suoi edifici in stile Jugendstil (Art Nouveau), che fanno di Alesund una delle città più belle della Norvegia. Questo stile è emerso quando, nel 190,4 un incendio distrusse circa 800 edifici e la città venne completamente ricostruita. Si dice che l’incendio sia partito da una lampada a olio rovesciata. La ricostruzione avvenne grazie all’aiuto di molti architetti giovani e stranieri, che aggiunsero le proprie personali sfumature al mix di Jugendstil e radici vichinghe.

Trondheim, una delle città più antiche della Scandinavia, fu la prima capitale della Norvegia, dal 997 a.C. al 1380 d. C.. Fondata nel 997 dal re vichingo Olav Tryggvason, la città in origine si chiamava Nidaros, una parola composta che faceva riferimento alla posizione della città, alla foce del fiume Nidelva. Oggi è la città più grande della Norvegia centrale, con una popolazione di 150,000 abitanti. I larghi viali del centro storico sono costeggiati da magazzini e case di legno dipinte di colori accesi. Trondheim è anche la capitale tecnologica della Norvegia e ospita la NTNU, l’università norvegese di scienze e tecnologia.

Impressionanti montagne innevate sovrastano il grazioso porto di Svolvaer, sulle Isole Lofoten, un luogo ricco di meraviglie naturali, come le Luci del Nord, il Sole di Mezzanotte e i branchi di orche. La Corrente del Golfo porta aria calda, per cui il clima è sorprendentemente mite se si considera quanto è settentrionale la città. La mattina ritornano le barche da pesca al porto, con il bottino di pesci e gamberetti da vendere.

Tromsø ha colpito i visitatori del 1800: l’hanno ritenuta molto sofisticata e acculturata per essere una città polare, di qui il soprannome di “Parigi del Nord”. La città è circondata da catene montuose innevate e l’architettura spigolosa degli edifici ne richiama le vette frastagliate. Il sole di mezzanotte brilla dal 21 maggio al 21 luglio, e si dice che l’aurora boreale avvenga più spesso qui che in ogni altra parte della Norvegia. La popolazione è di 69,000 abitanti sparsi su una superficie di 2,558 km². Il centro città si trova su una piccola isola collinosa, connessa alla terraferma da un ponte.

Nel 1553, Richard Chancellor, alla ricerca di un passaggio a nordest per l’India, s’imbatté in un promontorio che si ergeva per 280 metri sopra il Mare di Barents e chiamò la protuberanza rocciosa Capo Nord, o Nordkapp. Oggi, il viaggio verso il punto più settentrionale d’Europa è un rito di passaggio per quasi tutti gli scandinavi. La maggior parte delle crociere parte da Honningsvag, un villaggio di pescatori sull’isola di Mageroya, e il viaggio copre circa 35 km, tra tundra rocciosa e pascoli di renne, che vengono radunate su delle barche a primavera dai pastori Sami per essere riportate sulla terraferma.

A più di 900 km a nord del circolo polare artico, la città più settentrionale del mondo e anche una delle più antiche e visitate della Norvegia. “Hammerfest” significa “luogo d’attracco” e fa riferimento al porto naturale formatosi grazie alle insenature tra le montagne e che è libero dai ghiacci tutto l’anno grazie alla Corrente del Golfo. Hammerfest è anche un punto di partenza popolare per le spedizioni artiche. Una volta una città di cacciatori, l’emblema di Hammerfest riporta l’orso polare.

La bellezza selvaggia della Norvegia e la sua interessante cultura attraggono un flusso costante di visitatori a Harstad, posizionata sull’isola più grande del paese e gode di un accesso privilegiato verso alcuni dei paesaggi più spettacolari del paese. Questa eterea terra del nord è fatta di giorni luminosi e infiniti e inverni scuri. Harstad soddisfa tutti i gusti, con trekking in montagna ed escursioni alla ricerca di balene e delfini. Vette frastagliate, freddi laghi di montagna e scogliere che terminano nell’oceano formano un vero e proprio parco giochi naturale.

L’esplorazione umana di Hellesylt va avanti fin dall’ultima era glaciale, ma i turisti hanno iniziato a pernottarvi solo nel 1875, quando fu costruito il primo hotel del villaggio. Questa cittadina ha ispirato il dramma di Henrik Ibsen “Brand” (1865). Anche se più di 200.000 turisti e 100 navi da crociera raggiungono la zona ogni anno, le attrazioni sono relativamente poche. Oltre a visitare la cascata in centro città, curiosamente incuneata tra due ponti, si possono praticare trekking in montagna, arrampicate, nautica da diporto e pesca.

Molti visitatori s’innamorano di Bergen, la seconda città più grande della Norvegia. Sette montagne tondeggianti e rigogliose, case di legno color pastello, il molo storico, tortuose strade di ciottoli e relitti anseatici rendono questo luogo estremamente affascinante. I suoi molti epiteti comprendono “Trebyen”, “città di legno”, “Regnbyen”, “città piovosa” a causa dei 240 giorni di pioggia all’anno, e Fjordbyen, “entrata ai fiordi”. Circondata da montagne verdeggianti e fiordi, è normale che i locali si sentano a casa sia sui monti che al mare.

1. Copenhagen, Danimarca; 2. Svolvaer, Norvegia; 3. Gudvangen, Norvegia.



Quota di partecipazione.

16 GIORNI / 15 NOTTI
A partire da:

9750 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

15 06 2018

Note e informazioni.

Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

                    Sistemazione in cabina Vista Suite;

                    Formula All-Inclusive: bevande e cibo in suite ed in tutti i locali della nave;              

                    Trasporto dal porto di attracco alla città nei porti principali;

                    Servizio in camera 24 ore;

                    Wi-fi su tutta la nave;

                    Occasioni di intrattenimento e di arricchimento;

                    Servizio maggiordomo;

                    Mance.

 

La quota non comprende:

                    Volo dall’Italia per la città d’imbarco e viceversa;

                    Notti supplementari;

                    Trasferimenti da/per l’aeroporto.

 

 

 

 

You may also like

Silver Muse: da Atene a Civitavecchia 2018

 Ultima novità della flotta, Silver Muse vanta il più grande numero di suite, tecnologie all’avanguardia, arte, artigianato e comfort di gusto italiano. A bordo, otto aree ristorative con menu enogastronomici, tra cui un ristorante che cucina sulla pietra lavica ed un jazz tapas bar, nuovi servizi per soddisfare i palati più esigenti e alla continua […]

Silver Muse: Singapore, Malesia e Birmania

 Ultima novità della flotta, Silver Muse vanta il più grande numero di suite, tecnologie all’avanguardia, arte, artigianato e comfort di gusto italiano. A bordo, otto aree ristorative con menu enogastronomici, tra cui un ristorante che cucina sulla pietra lavica ed un jazz tapas bar, nuovi servizi per soddisfare i palati più esigenti e alla continua […]

Silver Whisper: da Venezia a Monte Carlo

 Perfetta fusione di internazionalità e intimità, Silver Whisper regala ai suoi ospiti i vantaggi delle piccole imbarcazioni e al tempo stesso i servizi all inclusive e altamente specializzati che contraddistinguono la fama della compagnia.Leggermente più grande di Silver Cloud e Silver Wind, Silver Whisper conserva intatto l’inconfondibile stile Silversea.Il Comfort di un grande resort. Le […]