Silver Explorer: Isole Curili e Penisola di Kamchatka


Descrizione.

Progettata con uno scafo rinforzato per attraversare banchi di ghiaccio e navigare in completa sicurezza i poli del mondo, Silver Explorer si fa largo tra terre abbandonate e iceberg senza rinunciare ai comfort e ai vantaggi che sono diventati i capisaldi dell’ospitalità Silversea.
Inoltre, una flotta di gommoni Zodiac permette agli ospiti di visitare anche le mete più difficilmente raggiungibili, ed un Team di esperti in spedizioni fornisce gli strumenti necessari ad approfondire e comprendere ogni indimenticabile meta raggiunta a bordo della Silver Explorer.
E dopo una giornata passata ad esplorare gli angoli più remoti del globo, cosa può esserci di meglio di una rigenerante visita alla spa, una conferenza sulla regione visitata o una tranquilla pausa assieme agli amici sorseggiando un cocktail?

 

 

Itinerario di Viaggio.

Imbarco sulla Silver Explorer. In seguito, avranno luogo un breve briefing sulla sicurezza, un cocktail party in occasione della partenza per la spedizione e la presentazione dei membri del Team Expedition.

Durante la mattinata avranno luogo le prime conferenze sull’estremo oriente della Russia.Korsakov una volta fungeva da colonia penale e ricevette fama letteraria grazie ad Anton Cechov. Per il pomeriggio abbiamo in programma un’escursione culturale nella città, dove vedremo la cattedrale di Yuzhno-Sakhalinsk. La chiesa fu completata solo nel 1995, infatti l’oro sulle cupole a cipolla è estremamente brillante essendo stato applicato recentemente. Da qui proseguiremo verso il museo regionale Sakhalin, inscritto in un edificio in stile giapponese. Il museo racconta tutte le facce dell’isola di Sakhalin, dalla flora alla fauna, dalla geologia alla storia e le popolazioni indigene. A Gagarin Park, dove si trovano un parco avventura e numerosi bar e punti per barbecue, potremmo assistere a un’esibizione di canto e danza russa tradizionale.

Situata al largo della costa est di Sakhalin, nel Mare di Okhotsk, questa piccola isola è un verso paradiso di soli due chilometri quadrati. Qui è presente una colonia di circa 250.000 esemplari di otarie orsine e leoni marini di Steller, oltre a migliaia di urie comuni e gabbiani tridattili. Visiteremo la zona in Zodiac alla ricerca di volatili e mammiferi marini.

I nostri esperti, durante il giorno di navigazione, cureranno conferenze, seminari e discussioni sull’esplorazione umana dell’estremo oriente russo e sul suo impatto.

L’isola di Yankicha è in realtà una caldera collassata accessibile solo dalla parte meridionale con l’alta marea e solo via Zodiac. Dentro questa magnifica laguna, con le sue fumarole e sorgenti calde, possiamo ancora vedere i segni delle incredibili forze geologiche che hanno creato l’isola. Il numero di alcidi che nidificano qui è esorbitante e, se saremo fortunati, potremmo addirittura vedere la volpe artica. Se il clima lo permette, godremo di un panorama mozzafiato dopo aver risalito il fianco del cratere.

Con gli Zodiac ci avvicineremo al gruppo di scogli che costituisce le isole Lovyshky, dimora di enormi popolazioni di mammiferi e uccelli marini. A Skaly Lovyshky sbarcheremo alla ricerca di otarie orsine, leoni marini di Steller e urie colomba, solite nuotare intorno agli scogli affioranti nelle vicinanze delle isole.Makanrushi, la nostra meta serale, è un’altra isola vulcanica disabitata. Situata a nord dello stretto di Evreinov, presenta una forma quasi rettangolare con un’area di 50km². Non ci sono spiagge di sabbia, ma solo scogliere ripide che esploreremo con la nave o via Zodiac.

Sull’isola di Atlasova si trova il vulcano più alto delle Curili con più di 2,000 metri d’altezza. Qui inizieremo il nostro tour per visitare i resti del cono di tufo del Taketomi. In tarda mattinata, la Silver Explorer proseguirà verso le isole Utashud. Le Utashud sono un piccolo gruppo di isolotti incredibilmente belli al largo della Penisola Ciamciatica. Il paesaggio alterna versanti dolci a promontori frastagliati, habitat ideale per varie specie di volatili. Lungo le coste sono abbondanti foche comuni e maculate. Nella parte meridionale dell’isola si trova invece un relitto.

A sud di Petropavlovsk si trova la Baia di Ruskaya, lunga 15 km. L’orientamento a sudovest e la sua estensione ridotta hanno reso la baia un luogo ideale per rifugiarsi dalle asprezze del clima e ampiamente utilizzato dalle flotte da pesca e i convogli della Seconda Guerra Mondiale diretti a Vladivostok. Sono ancora visibili due relitti nella parte sudorientale della baia. Con gli Zodiac esploreremo un fiume, usato una volta come fonte d’acqua fresca, che si addentra nella valle. Le condizioni detteranno quanto a fondo potremo spingerci e dove sbarcheremo.

Mentre navighiamo il fiume Zhupanova, grazie alla manovrabilità e versatilità dei nostri Zodiac potremo sbarcare ovunque riterremo più opportuno, a seconda di fauna e possibilità di esplorazione. Risalendo la corrente, è probabile incontrare fino a quaranta specie diverse di volatili e orsi bruni che pescano salmone. Se saremo fortunati, riusciremo a incontrare l’aquila di mare di Steller.

Le isole Komandorskiye portano il nome del comandante Vitus Bering, che era stato incaricato dallo Zar di trovare un ponte di terra tra Asia e America. Dopo essere stato in Alaska, il comandante fu costretto a passare l’inverno qui. Una parte dell’equipaggio riuscì a tornare a Petropavlovsk, mentre la salma di Bering giace su quest’isola.

Oggi raggiungeremo la colonia di leoni marini di Steller a nord di Capo Severozapadniy. Se riusciremo a sbarcare, percorreremo una strada che conduce a un buon punto di osservazione sulla colonia. Oltre ai leoni marini, si vedono spesso volpi artiche, piuttosto curiose nei confronti dei visitatori. Prima di pranzo la Silver Explorer approccerà Nikolskoye, fondata nel 1826 dai commercianti di pellicce. Questo villaggio di pescatori sull’Isola di Bering presenta edifici colorati, una chiesa ortodossa, una delle più nuove e orientali della Russia, e un museo sulla cultura Aleutina con interessanti informazioni su Bering e le ossa della ritina di Steller. In seguito avranno luogo un concerto e dei giochi locali.

L’ultimo giorno a bordo della Silver Explorer lo passeremo in navigazione verso Petropavlovsk, l’unico centro urbano rilevante della penisola e una delle più antiche città della Russia orientale. Il centro culturale e scientifico della regione ha un museo di etnografia e storia naturale, una scuola d’arte e una cattedrale ortodossa. A bordo si terranno le ultime conferenze sulle mete che abbiamo visitato e il fotografo di bordo presenterà il DVD del viaggio.Arriveremo a Petropavlovsk nel tardo pomeriggio.

Dopo la colazione, sbarco dalla Silver Explorer.1. Petropavlovsk-Kamčatskij, Russia 2. Ruskaya Bay, Russia 3. Komandor Bay, Russia



Quota di partecipazione.

13 GIORNI / 12 NOTTI
A partire da:

9350 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

Partenze in fase di definizione.

Note e informazioni.

Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

                    Sistemazione in cabina Adventurer Suite;

                    Formula All-Inclusive: bevande e cibo in suite ed in tutti i locali della nave;              

                    Trasporto dal porto di attracco alla città nei porti principali;

                    Servizio in camera 24 ore;

                    Wi-fi su tutta la nave;

                    Occasioni di intrattenimento e di arricchimento;

                    Mance;

                    Servizio maggiordomo;

                    Conferenze a bordo pertinenti il viaggio a cura di un Team di esperti altamente qualificato;

                    Tutti i tour, le escursioni  e le attività di gruppo;

                    Uno zaino, una borraccia in acciaio ed un parka per i viaggi in mete artiche.

 

La quota non comprende:

                    Volo dall’Italia per la città d’imbarco e viceversa;

                    Notti supplementari;

                    Trasferimenti da/per l’aeroporto.

 

 

 

 

You may also like

Silver Cloud Expedition: da Londra a Reykjavik

Dopo una completa ristrutturazione, Silver Cloud è diventata la più spaziosa e confortevole nave da crociera in mari ghiacciati. Le sue spaziose suite, le sue destinazioni e il suo servizio senza pari la rendono veramente unica nel suo genere. Cinque opzioni ristorative, tra cui il ristorante Relais&Châteaux, stuzzicheranno il vostro palato e, poiché l’ottanta per cento […]

TOUR AFFASCINANTE ISLANDA

Itinerario di gruppo, con guida locale parlante italiano, che coniuga paesaggi spettacolari, la storia e la cultura islandese. Il tour vi condurrà alla scoperta delle meraviglie naturalistiche dell'Isola: sorprendenti ghiacciai, roboanti cascate, geyser, vulcani e deserti artici, senza trascurare la cultura locale di cui la popolazione è gelosa custode.Un viaggio che coinvolge i cinque sensi […]