Silver Discoverer: esplorando l’infinito Oceano Indiano


Descrizione.

Terza arrivata nella categoria Expeditions, Silver Discoverer fa rotta su terre inesplorate e vergini del vasto Pacifico, attraverso isole coralline e villaggi tribali, verso foreste pluviali il cui fragile ecosistema non sembra conoscere la corruzione del tempo.
Silver Discoverer offre suite tutte provviste di vista oceano e spaziosi ponti, in maniera che una balena o un branco di delfini siano sempre ben visibili.
La poca profondità del suo scafo le permette di avvicinarsi di più a riva, e dove non arriva provvede la flotta di 12 gommoni Zodiac a portare gli ospiti a terra. In questo modo i viaggiatori possono esplorare spiagge isolate e ecosistemi sommersi da vicino ed approfonditamente, anche grazie alle visite guidate sul posto e alle conferenze tenute a bordo dai nostri esperti altamente qualificati.
Sono presenti sulla nave una sala fitness, un salone di bellezza, una piscina e due ristoranti, per non venir meno al tipico comfort Silversea.

 

 

Itinerario di Viaggio.

Imbarco sulla Silver Discoverer, breve briefing sulla sicurezza e incontro con il Team Expedition seguito da un cocktail party di benvenuto.

La Silver Discoverer si troverà nelle acque di Cargados Bank nelle Mauritius per due giorni, in maniera da esplorarne al meglio le isole, le barriere coralline e le baie turchesi. Circo quaranta isole formano l’arcipelago, per una massa di terra totale di 1.3 chilometri quadrati. La barriera corallina invece ricopre un’area di 190 chilometri quadrati. Alcune isole sono adornate di palme, cespugli ed erba, ma sono le sabbie coralline a prevalere. Nel lontano passato, Cargados Bank era un unico grande vulcano. In questi due giorni scopriremo di più sulla geologia, la vita marina e i volatili che popolano queste affascinanti isole.

Una spedizione è fatta di nuove esperienze, esplorazioni e momenti d’ispirazione e un giorno in navigazione non fa eccezione. Approfittatene per partecipare alle presentazioni interattive tenute a bordo, per stimolare mente e conversazioni.

Questa mattina approcceremo la Baia di Diego, una delle più grandi baie naturali al mondo. La rotta continua verso Antisiranana per otto miglia nautiche. La città era chiamata Diego Suarez fino al 1975, in onore di due esploratori: Diego Diaz e Fernando Suarez che “scoprirono” il Madagascar nel 1506. Nel 1885 con l’inizio del protettorato, la marina francese vi costruì una base militare che causò una conseguente crescita urbana. Nel 1842, gli alleati lanciarono l’operazione Ironclad e sbarcarono forze militari a Courrier e Ambarata Bay, a ovest di Diego Suarez. Centinaia di soldati inglesi morirono nella battaglia del Madagascar, e la maggior parte di loro fu seppellita nel cimitero al centro della città.Da Diego proseguiamo verso Montagne d’Ambre, una macchia isolata di foresta montana circondata dalla regione arida. Il parco è famoso per le cascate, i laghi a cratere e la biodiversità, specialmente per i camaleonti. A Joffreville visiteremo il Domaine di Fontenay e i suoi 300 ettari di parco. Si tratta di un’antica villa coloniale, dove si trovano cinque specie di lemuri, gechi coda a foglia, manguste dalla coda ad anelli e 15 differenti cascate.

Una volta sbrigate le pratiche per l’immigrazione, ci dirigeremo verso la Lokobe Strict Reserve, nella parte meridionale di Nosy Be. Le umide foreste di sempreverdi sono l’unico habitat del lemure macaco, specie a rischio. I maschi di questa specie sono neri, mentre le femmine hanno una colorazione più rossastra. Oltre ai lemuri macaco si trovano specie di lemuri notturni, come lepilemuri dalla schiena grigia e microcebi. La Lokobe Strict Reserve accoglie anche uccelli endemici, tra cui il martin pescatore pigmeo del Madagascar e il gufo del Madagascar. Si possono trovare anche gli spettacolari camaleonti pantera, rane endemiche e diversi serpenti. Dopo avere esplorato la parte orientale della riserva, visiteremo una distilleria di ylang-ylang. Questi fiori sono un ingrediente basico di profumi costosi e sono processati a vapore per estrarne l’olio. Ci sono così tante fragranze che impregnano l’isola, tra cui cacao, vaniglia, caffè, cocco e cannella, che l’essenza di Nosy Be regalerà ancora un’altra dimensione alla visita.All’ora di pranzo la Silver Discoverer si ricollocherà ad Ampangorina, alla costa nord di Nosy Komba.Nosy Komba è una piccola e affascinante isola vulcanica ricoperta da una rigogliosa foresta e con spiagge facilmente accessibili, ideali per lo snorkeling. La foresta tropicale ospita numerosi animali, da lemuri a camaleonti, lucertole, serpenti, ragni e diciannove specie di volatili. Tartarughe marine, mante e delfini frequentano le acque circostanti.

La Silver Discoverer passerà la mattinata in navigazione verso Assumption Island. In questa piccola isola a forma di luna crescente, ci occuperemo dell’ingresso nelle Seychelles. Dopo questa breve pausa burocratica, continueremo verso Aldabra.

Aldabra è il secondo atollo corallino più grande del mondo ed è uno dei siti UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Grazie al suo estremo isolamento, Aldabra è rimasta intoccata dall’uomo e la sua distinta fauna comprende la tartaruga gigante di Aldabra. Circa due terzi della popolazione mondiale di tartarughe giganti vive ad Aldabra. Poiché l’isola non dispone di acqua corrente ed è difficile da raggiungere, non è stata sviluppata turisticamente e solo poche navi con permessi speciali possono avere il privilegio di attraccare in questo atollo unico. Faremo escursioni di snorkeling incredibili in una laguna di marea popolata da milobatidi, tartarughe e giardini di corallo brulicanti di vita marina. Se le condizioni lo permettono, attraverseremo in Zodiac gli stretti canali tra isole coralline fossilizzate e isole ricoperte di mangrovie per raggiungere grandi colonie di sule e fregate maggiori. Mentre la marea spinge l’acqua dentro e fuori il bacino, numerosissimi pesci vanno e vengono attraverso i canali per nutrirsi, creando una scena magica. Se potremo, sbarcheremo per visitare la piccola stazione di ricerca su Picard Island.

Dopo la colazione, sbarco dalla Silver Discoverer1.Cargados Bank, Mauritius; 2.Lemuri a Nosy Be, Magascar; 3. Ampangorinana, Madagascar.



Quota di partecipazione.

12 GIORNI / 11 NOTTI
A partire da:

8050 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

16 11 2018

Note e informazioni.

Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

                    Sistemazione in cabina Explorer  Suite;

                    Formula All-Inclusive: bevande e cibo in suite ed in tutti i locali della nave;              

                    Trasporto dal porto di attracco alla città nei porti principali;

                    Servizio in camera 24 ore;

                    Wi-fi a seconda della suite scelta;

                    Occasioni di intrattenimento e di arricchimento;

                    Mance;

                    Servizio maggiordomo;

                    Conferenze a bordo pertinenti il viaggio a cura di un Team di esperti altamente qualificato;

                    Tutti i tour, le escursioni  e le attività di gruppo;

                    Uno zaino, una borraccia in acciaio ed un parka per i viaggi in mete artiche.

 

La quota non comprende:

                    Volo dall’Italia per la città d’imbarco e viceversa;

                    Notti supplementari;

                    Trasferimenti da/per l’aeroporto.

 

 

 

 

You may also like

Silver Discoverer: i Regni di Mozambico e Madagascar

Terza arrivata nella categoria Expeditions, Silver Discoverer fa rotta su terre inesplorate e vergini del vasto Pacifico, attraverso isole coralline e villaggi tribali, verso foreste pluviali il cui fragile ecosistema non sembra conoscere la corruzione del tempo.Silver Discoverer offre suite tutte provviste di vista oceano e spaziosi ponti, in maniera che una balena o un […]

Silver Explorer: Isole Curili e Penisola di Kamchatka

Progettata con uno scafo rinforzato per attraversare banchi di ghiaccio e navigare in completa sicurezza i poli del mondo, Silver Explorer si fa largo tra terre abbandonate e iceberg senza rinunciare ai comfort e ai vantaggi che sono diventati i capisaldi dell’ospitalità Silversea.Inoltre, una flotta di gommoni Zodiac permette agli ospiti di visitare anche le […]

Silver Discoverer: Perle nel Mar dei Coralli

Terza arrivata nella categoria Expeditions, Silver Discoverer fa rotta su terre inesplorate e vergini del vasto Pacifico, attraverso isole coralline e villaggi tribali, verso foreste pluviali il cui fragile ecosistema non sembra conoscere la corruzione del tempo.Silver Discoverer offre suite tutte provviste di vista oceano e spaziosi ponti, in maniera che una balena o un […]