Silver Cloud Expedition: Crociera in Antartide


Descrizione.

Dopo una completa ristrutturazione, Silver Cloud diventerà la più spaziosa e confortevole nave da crociera in mari ghiacciati. Le sue spaziose suite, le sue destinazioni e il suo servizio senza pari la rendono veramente unica nel suo genere. Cinque opzioni ristorative, tra cui il ristorante Relais&Châteaux, stuzzicheranno il vostro palato e, poiché l’ottanta per cento delle suite include una veranda privata, contemplare una balena o un branco di pinguini saltellanti non sarà mai stato così intimo e personale.
Ampi ed estesi ponti con numerosi open-space e una piscina completano quella che è sicuramente la nave da spedizione più distinta al giorno d’oggi.
Un numero limitato di ospiti consente a Silver Cloud Expedition di offrire il miglior rapporto passeggero-spazio ed equipaggio-passeggero nella categoria delle navi da crociera Expedition. Con una flotta di 18 Zodiac poi, le possibilità di esplorazione sono praticamente illimitate e nessuna meta è irraggiungibile. E infine, un team di 19 esperti appassionati e dedicati, sempre a disposizione per assicurarsi che il vostro viaggio migliori ad ogni tappa.
 

 

Itinerario di Viaggio.

Partenza da Buenos Aires per Ushuaia e trasferimento al porto. Imbarco sulla Silver Cloud e breve briefing sulla sicurezza prima di salpare. Nel pomeriggio, presentazione dei membri dell’equipaggio e del Team Expedition.

Il passaggio di Drake è noto per le sue acque turbolente a causa dei venti orientali e dell’effetto “imbuto” del fondo oceanico. Attraversando questo stretto incontreremo la Convergenza Antartica, un confine naturale e in continuo movimento tra le fredde acque polari che scorrono verso nord e quelle più calde che si dirigono a sud. All’incontro tra le due correnti, i nutrienti sono spinti in superficie, attirando una moltitudine di uccelli marini e balene. Qui è possibile avvistare l’albatros sopracciglia nere, la berta grigia e la procellaria mento bianco. Mentre navighiamo, approfittatene per familiarizzare con la nave e con Team oppure partecipate a seminari di geografia, biologia e storia a cura dei nostri esperti.

Navigando lungo la Penisola antartica, il ghiaccio si fa più spesso via via che procediamo. Remota e ai confini del mondo, l’Antartide è tra i posti più spettacolari della terra grazie ai suoi maestosi iceberg e ghiacciai, e per la possibilità d’incontri ravvicinati con mammiferi marini. Scrutate l’orizzonte in cerca di foche, megattere, orche e balenottere. Tenteremo ogni giorno di partire con gli Zodiac e di sbarcare per cercare di avvicinarci ai pinguini. Ogni giorno il leader e il capitano determineranno il miglior itinerario da seguire secondo le condizioni metereologiche, dello stato del ghiaccio e delle abitudini degli animali. Questi sono alcuni dei posti che potremmo visitare:Antarctic Sound: chiamato come la nave di Nordenskjöld, è un bacino d’acqua che si estende per trenta miglia a nord della penisola e che offre alcune tra le migliori formazioni d’iceberg.Brown Bluff: una montagna ricoperta di ghiaccio, dalla punta piatta, alta 745 metri e con una prominente sporgenza di roccia vulcanica rossiccia. Pinguini di Adelia, pinguini papua, zafferani meridionali e procellarie del capo abitano nella zona. Sulle spiagge vicine potrebbero esserci foche di Weddel che si riposano al sole o pinguini di Adelia intenti a tuffarsi in acqua.Cuverville Island: l’isola fu scoperta durante la spedizione belga del 1897-99, e fu battezzata col nome di un viceammiraglio della marina francese. Le larghe e spoglie rocce sono siti di nidificazione dei pinguini papua, ma purtroppo sono anche alquanto esposte ai predatori. Petrelli delle nevi e uccelli delle tempeste di Wilson abitano questi cieli. Potremmo intraprendere anche una scalata sulla cima della montagna a seconda delle condizioni metereologiche.Paradise Bay: una baia dalla bellezza unica grazie allo scenario creato da montagne, ghiacciai e iceberg. Dalla nave potrete osservare la “Base Almirante Brown” dell’Argentina, una delle tante stazioni di ricerca in Antartide, popolate periodicamente. Qui potremo sbarcare e goderci la compagnia di pinguini e diversi uccelli marini o attraversare la baia con lo Zodiac alla ricerca di balene.Neko Harbor: la baia deve il suo nome a una baleniera e ancora oggi offre molte opportunità di vedere qualche balena. Qua potremo sbarcare per osservare i diversi pinguini che popolano la zona e, nel migliore dei casi, camminare fino al punto di osservazione per godere di panorami mozzafiato di Andvord Bay e dello Stretto di Gerlache.Port Lockroy, Goudier Island: gli Inglesi costruirono una stazione di ascolto su quest’isola durante la Seconda Guerra Mondiale, poi utilizzata negli anni 50 come stazione di ricerca. Bransfield House è stata ristrutturata nel 1996 e da allora è un museo, negozio di souvenir e anche stazione postale durante l’estate. Si possono vedere spesso foche leopardo nel mare fuori dal museo.Whalers Bay (Deception Island): quest’isola è un esempio eccellente di caldera collassata e sommersa, sulla quale navigheremo entrando attraverso una strettura chiamata Neptune’s Bellows. Il nostro geologo spiegherà le caratteristiche uniche dell’area e la loro importanza per la scienza, mentre il nostro storico racconterà la storia delle baleniere. Sono ancora visibili i bollitori utilizzati per ottenere l’olio di balena nel 1900. Se le condizioni lo permettono, faremo anche un’escursione di trekking.

Mentre invertiamo la rotta, cercate gli uccelli marini che potremmo aver mancato in precedenza o partecipate a ulteriori conferenze offerte dal Team. Il Capitano inviterà voi e i vostri compagni di viaggio per un cocktail d’addio.

Dopo la colazione, sbarco dalla Silver Cloud e trasferimento all’aeroporto di Ushuaia.1.; 2. Penisola Antartica, Antartide; 3. Isole Shetland Meridionali, Argentina.



Quota di partecipazione.

11 GIORNI / 10 NOTTI
A partire da:

9900 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

22 11 2018 12 12 2018

Note e informazioni.

Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

 

La quota base comprende:

                    Sistemazione in cabina Vista Suite;

                    Formula All-Inclusive: bevande e cibo in suite ed in tutti i locali della nave;              

                    Trasporto dal porto di attracco alla città nei porti principali;

                    Servizio in camera 24 ore;

                    Servizio maggiordomo;

                    Wi-fi su tutta la nave;

                    Occasioni di intrattenimento e di arricchimento;

                    Mance.

                    Conferenze a bordo pertinenti il viaggio a cura di un Team di esperti altamente qualificato;

                    Tutti i tour, le escursioni  e le attività di gruppo;

                    Uno zaino, una borraccia in acciaio ed un parka per i viaggi in mete artiche.

 

La quota non comprende:

                    Volo dall’Italia per la città d’imbarco e viceversa;

                    Notti supplementari;

                    Trasferimenti da/per l’aeroporto.

 

 

 

 

You may also like

Silver Discoverer: i Regni di Mozambico e Madagascar

Terza arrivata nella categoria Expeditions, Silver Discoverer fa rotta su terre inesplorate e vergini del vasto Pacifico, attraverso isole coralline e villaggi tribali, verso foreste pluviali il cui fragile ecosistema non sembra conoscere la corruzione del tempo.Silver Discoverer offre suite tutte provviste di vista oceano e spaziosi ponti, in maniera che una balena o un […]

IL TESORO DI ATAHUALPA

Viaggio nelle regioni del sud peruviano, un classico per chi vuole saperne di più sulla cultura Inca, edifici costruiti magistralmente nel pieno rispetto della “Madre Terra” senza rinunciare ai paesaggi suggestivi offerti dalla catena montuosa andina.Il deserto sulle sponde dell’Oceano Pacifico; le isole Ballestas, considerate da molti le Galapagos in miniatura per la loro fauna […]

“ACQUA, FUOCO, ARIA E TERRA” E CROCIERA SULLA SILVER GALAPAGOS

Viaggio garantito con minimo 2 partecipanti e con Esperto Kel 12 a partire dai 10 partecipanti.  Normalmente si dice che andare in ECUADOR vuol dire visitare le ISOLE GALAPAGOS, dimenticando che senza percorrerne le regioni continentali, si perde l’occasione di conoscere una parte fondamentale del Paese che conserva, è proprio questo il termine giusto, alcuni dei centri coloniali […]