GEYSER, GHIACCIAI E VULCANI IN AUTO


Descrizione.

Un viaggio per ammirare l’Islanda nella sua veste invernale; ghiacciai eterni, vulcani, sorgenti di acqua geotermale e bollenti geyser: così l’Islanda si manifesta agli occhi increduli e stupiti dei viaggiatori.
Unendovi al tour guidato in pullman potrete ammirare tutto questo e molto altro. Scoprite i poteri nascosti dell’isola, potrete godere di meravigliose vedute del famoso vulcano Eyjafjallajökull, famoso per la sua eruzione del 2010, e osservare la spettacolare laguna glaciale di Jökulsárlón, dove numerosi iceberg galleggiano nelle profonde acque della baia. Inoltre, i pernottamenti trascorsi in località rurali, offriranno maggiori opportunità di poter assistere al particolare fenomeno dell’Aurora Boreale, le “luci del nord”, come sono ancora chiamate in Scandinavia: luci colorate che appaiono nel cielo notturno, sempre in movimento, fluttuanti come drappi che corrono per la volta stellata.

 

 

Itinerario di Viaggio.

Arrivo all'aeroporto internazionale di Reykjavík Keflavik, ritiro della vettura a noleggio e trasferimento in città. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Prima colazione in albergo e partenza per l’itinerario alla scoperta delle aere più significative dell’isola. Lasciata la capitale partenza verso il Parco Nazionale di Thingvellir, luogo dell'antico parlamento islandese e gioiello della natura. L'omonimo parco naturale è tutelato dall'Unesco ed è di grande interesse geologico poiché consente di osservare il punto d'incontro tra la faglia nordamericana e quella del continente europeo. La tappa successiva conduce ai campi geotermici di Geysir, che hanno dato il nome all’incredibile fenomeno naturale dei geyser, dove ribollono pozze di fango e sorgenti d’acqua calda. Qui si trova inoltre il famoso geyser Strokkur: uno dei pochi geyser naturali che erutta con una frequenza regolare ogni 4-8 minuti circa. Ultima tappa della giornata sarà la sosta a Gullfoss, “la regina di tutte le cascate islandesi”, così chiamata per la sua bellezza e i particolari giochi di luce del suo doppio salto. La cascata, che in inverno si congela a metà, offre una vista davvero unica e spettacolare.Pernottamento nell’area di Hella.

Prima colazione in albergo.Giornata dedicata alla scoperta della costa sud caratterizzata da sabbiosi deserti neri e scogliere rocciose sovrastate da imponenti ghiacciai, tra montagne e oceano. L’intera zona è una delle principali regioni agricole del paese; lungo la strada si incontrano numerose fattorie dove spesso si possono scorgere mandrie di cavalli islandesi. Suggeriamo una prima sosta alle cascate più famose ed imponenti d’Islanda: Seljalandsfoss e Skogafoss. Continuate poi in direzione est, passando vicino al ghiacciaio Myrdalsjokull, verso la spiaggia nera di Reynisfjara: una spiaggia scura di sabbia vulcanica, contornata da colonne basaltiche. Nella scogliera che circonda la spiaggia si aprono grotte dove, nel periodo estivo, nidificano i pulcinella di mare. Qui potrete passeggiare sulla spiaggia ammirando le straordinarie formazioni rocciose e le onde fragorose dell’ Oceano Atlantico che vi si frangono. L’itinerario prosegue quindi sempre più a est attraverso il paesaggio lunare del deserto artico di Myrdalssandur, superato il villaggio di Kirkjubaejarklaustur si entra nell’area del parco Nazionale di Vatnajokull.Pernottamento nella zona di Hofn.

Prima colazione in hotel.Un intero giorno da dedicare alla visita del Parco Nazionale di Vatnajokull, il parco nazionale più vasto in Europa, la cui area comprende il famoso Vatnajökull. Il Vatnajokull è il più grande ghiacciaio d’Europa e il secondo per estensione, Sotto la sua cappa si trovano diversi vulcani attivi, tra cui il Grimsvotn le cui ultime eruzioni risalgono al 1996 e 1998. Nel suo territorio si trova anche Skaftafell, un’oasi naturale di straordinaria bellezza, incastonata tra due lingue glaciali. Da non perdere una sosta alla laguna glaciale di Jökulsárlón: il più grande e più conosciuto lago di origine glaciale dell’Islanda. Qui potrete ammirare gli iceberg, veri “colossi scintillanti”, che galleggiano nelle fredde acque della profonda baia (ca. 180m) prima di prendere la strada per il mare aperto.Al termine delle visite si parte nuovamente in direzione ovest per giungere nell’area di Kirkjubaejarklaustur per il pernottamento in hotel.

Prima colazione in hotel.Si riparte in direzione ovest per giungere nella regione dell’imponente strato-vulcano Eyjafjallajokull, reso famoso dalla sua eruzione che nel 2010 bloccò gran parte del traffico aereo in Europa. Proseguite poi verso il villaggio di Hveragerdi, uno dei pochi siti al mondo situati direttamente sopra una zona geotermica la cui energia viene utilizzata per riscaldare le case, le serre e per il funzionamento di tutte le attività locali. La cittadina è anche chiamata “il paese dei fiori” per le sue numerose serre riscaldate dall’acqua geotermale. La prima serra della regione venne realizzata nel 1930 dando il via alla sviluppo di una agricoltura che nel tempo è divenuta sempre più florida creando così posti di lavoro e benessere.Il percorso continua quindi lungo la costa, dove si potranno ammirare le onde mozzafiato dell’oceano, per giungere nella penisola di Reykjanes famosa per la presenza della Laguna Blu: un centro termale unico, localizzato nel mezzo di un campo di lava nera le cui acque calde sono ricche di minerali. Qui potrete concedervi un bagno rilassante nelle acque geotermiche dagli ottimi effetti sulla pelle (ingresso incluso).Al termine delle visite rientro a Reykjavik e pernottamento.

Dopo la prima colazione in hotel trasferimento in aeroporto e rilascio della vettura. 1. Aurora Boreale 2. La Laguna Blu 3. Cascata Gulfoss



Quota di partecipazione.

6 GIORNI / 5 NOTTI
A partire da:

930 €

 

Chiedi Informazioni

 


Prossime partenze.

Partenze in fase di definizione.

Note e informazioni.

 

Prezzi quotati in euro e pertanto non soggetti all’adeguamento valutario

 

La quota base comprende:

  • Noleggio auto Hertz, gruppo 2.5 – Suzuki SX4 4WD o similare - per i giorni indicati nel programma, comprensivo di: ritiro/rilascio presso l'aeroporto di Reykjavik/Keflavik, chilometraggio illimitato, tasse locali, assicurazione CDW e furto (con franchigia), seconda guida, navigatore GPS, una mappa e una guida turistica in inglese, una carta Sim prepagata del valore di 2000 corone islandesi (50 minuti di chiamate locali + 300 MB di dati. Disponibili carte Standard, Micro e Nano).
  • Sistemazioni in strutture di categoria “Economy” in camera doppia con servizi privati e prima colazione

 

 

La quota non comprende:

 

  • Voli da/per l’Italia e tasse aeroportuali (quotati separatamente)
  • I pasti non indicati
  • Escursioni
  • Benzina
  • Eventuali assicurazioni supplementari
  • Bevande, extra personali in genere e tutto quanto indicato come facoltativo
  • Tutto quanto non indicato nel paragrafo "la quota comprende"

 

 

 

You may also like

ALTOPIANI MERAVIGLIOSI

Un viaggio per ammirare la natura e i suoi fenomeni, protagonisti assoluti del paesaggio islandese. Tra ghiacciai eterni, vulcani, cascate di straordinaria bellezza e bollenti geyser: così l’Islanda si manifesta agli occhi increduli e stupiti dei viaggiatori. Ancora una volta è la potenza della natura a meravigliare. Il viaggio con pullman 4×4 si svolge in […]

DA BERGEN ALLE ISOLE LOFOTEN CON IL POSTALE DEI FIORDI

Questo viaggio propone due tra le zone più affascinanti della Norvegia: la Regione dei Fiordi e l’arcipelago delle isole Lofoten, insieme con la navigazione lungo la storica Hurtig-ruten, la “rotta veloce” percorsa quotidianamente dal Postale dei Fiordi. Prima della crociera il programma include un pernottamento a Bergen, il naturale punto di accesso alla regione dei […]

LA VIA BALTICA

Un itinerario adatto a chi si avvicina la prima volta nelle Repubbliche Baltiche, in pochi giorni si visitano le 3 capitali che ben rappresentano l’importante passato ed il presente di queste tre nazioni. Paesi nati dalla disgregazione dell’Unione Sovietica che solo nei primi anni 90 del secolo scorso sono tornati indipendenti. Paesi orgogliosi dell’antica cultura […]